46.016588, 13.404645
wines

DOC FCO Pignolo di Rosazzo

Vitigno autoctono già conosciuto nel ‘700, dimenticato per lungo tempo, è stato da qualche anno rivalutato, partendo proprio dai vigneti dell’Abbazia di Rosazzo.

Questo particolare vino rosso, si distingue per gli aromi speziati e per la sua tannicità. Per questo, oltre che di una vendemmia tardiva, necessita di un lungo affinamento, prima in botti nuove poi in bottiglia. Vino dalla grande personalità e complessità. Stupisce per la capacità di invecchiare bene ed a lungo.

100% Pignolo

Coltivazione

Forma di allevamento: Guyot unilaterale

Densità d’impianto: 5680 viti per ettaro

Resa: 40/45 q.li per ettaro

Anno d’impianto dei vigneti: 1996

Vinificazione

Vendemmia manuale in casette, tardiva con uve molto mature.

Macerazione delle uve in tini aperti senza controllo delle temperature: 20/30 gg.

Fermentazione alcolica e malo-lattica spontanea.

Affinamento in tonneaux e botte di rovere nuove per 16/24 mesi

Imbottigliamento: senza filtrazione

Abbinamenti: piatti di carne importanti, formaggi stagionati.

Servire a 18°C.

I Premi

DOC COF ROSAZZO PIGNOLO 2010
— VERONELLI – I vini di Veronelli 2018- 3 Stelle 92/100

DOC COF ROSAZZO PIGNOLO 2009
— VERONELLI – I vini di Veronelli 2017- 3 Stelle 90/100
— GAMBERO ROSSO – Guida ai vini d’Italia 2017
2 bicchieri rossi

DOC COF ROSAZZO PIGNOLO 2008
— VERONELLI — I Vini di Veronelli 2015
3 Stelle 92/100
— WINE SPECTATOR – May 2016 – 89/100

DOC COF ROSAZZO PIGNOLO 2007
— VERONELLI — I Vini di Veronelli 2013
3 Stelle 91/100
— THE WINE ADVOCATE – eRobertParker.com n°210: 92/100
— WINE SPECTATOR – 88/100

DOC COF ROSAZZO PIGNOLO 2006
— VERONELLI — I vini di Veronelli 2011
3 Stelle 90/100

DOC COF ROSAZZO PIGNOLO 2005
— GAMBERO ROSSO — Guida ai vini d’Italia 2010
2 bicchieri rossi

DOC COF ROSAZZO PIGNOLO 2004
— TOURING CLUB — Vini Buoni d’Italia 2009
Menzione d’Onore
— VERONELLI — I vini di Veronelli 2008 3 stelle